Perché approfondire la propria pensione?

La pensione sarà il tuo "futuro reddito".

Sapere quando arriverà ti permetterà di programmare meglio il

presente.

Solitamente si pensa: conoscere la propria realtà pensionistica

sarà sicuramente un colpo allo stomaco, meglio farlo più tardi

possibile e solo se costretti......

Può essere. 

Conoscere l’importo della futura pensione può anche voler dire 

che hai del tempo davanti per correggerla e migliorarla.

Apprendere che le leggi sulle pensioni non hanno modificato

totalmente i requisiti del passato potrebbe esserti di conforto.

Prendere coscienza delle ottimizzazioni che ci sono, ti metterà

nella condizione di personalizzare al meglio il tuo piano 

lavorativo per i prossimi anni.

Riesaminare il tuo trascorso lavorativo, per capire se è stato

registrato tutto con precisione e continuità, ti ricorderà quanta

strada .....hai già fatto.

  "Dal sapere deriva l'avere" Gabriel Meurier (Scrittore francese).

Se affronto l'argomento pensione, mi sentirò meglio o peggio?

Si dice che, davanti ad un muro, il problema

principale sia sapere se, dietro a quel muro,

ci sia un leone, un serpente o un agnello.

Sapere cosa c'è dietro al "tuo muro

pensionistico" costituisce un passo importante

per eliminare quelle ansie e paure che un

argomento cosi delicato, spesso, porta con sé.

La pensione pubblica è sempre peggiorata, meglio fare da soli.

Può essere!

Fare da soli però richiede di sapere

le cose, darsi delle regole,

rispettarle, altrimenti si rischia di

peggiorare la situazione, anziché

migliorarla.

Nella gestione della tua pensione

considera questi semplici

suggerimenti:

- Impara le nozioni di base.

- Crea un tuo progetto di 

  pensione Inps o Cassa

  professionale.

- Accetta le situazioni contro

  corrente.

- Meglio fare piccoli sbagli

  che grandi errori. 

Ricordati della saggezza popolare, che dice:

  

1. Un tetto sulla testa, in affitto o di proprietà.

2. Aiuta i figli a crecere e studiare.

3. Risparmia qualcosa se puoi. 

4. Stai lontano da rischi, ingordigia e speculazione.

5. Ricorda che: non si cessa di ridere diventando

    vecchi, si diventa vecchi quando si cessa di ridere.